PAYSMED - PAYS.DOC - Osservatorio - UMBRIA

Osservatorio - UMBRIA

Superficie territoriale ha 845.604
Montagna ha 247.602
Collina ha 598.002
Pianura ha 0
Superficie urbanizzata ha 36.401
Popolazione residente ab 825.826
Popolazione accentrata ab 669.120
Popolazione rurale ab 156.706

Collocata nell'Italia centrale, l’Umbria ad uno sguardo dall’alto appare come una regione interna prevalentemente montuosa e collinare.
 
Oltre alle due valli fluviali principali (Valle del Tevere e Valle Umbra) che si intersecano confluendo nel cuore della regione, in corrispondenza dell’area più fortemente antropizzata di Perugia, conche intermontane più o meno vaste, dove l’urbanizzazione è rilevante (Terni, Gualdo, Gubbio), un’estesa superficie acquea (Trasimeno), singolari altipiani carsici (Colfiorito, Castelluccio) e tavolati vulcanici (Orvieto), si aprono tra anfiteatri collinari densamente coltivati o tra rilievi montani a più elevata naturalità (Valnerina, Sibillini, Monte Cucco).

Pertanto, nella regione si dispiega un paesaggio inaspettatamente mutevole, che configura contesti ambientali e insediativi diversamente plasmati dall’azione umana: ambiti paesistici che pur conservando testimonianze o segni dell’epoca medievale, hanno acquisito un specifica identità storico-sociale, e che in molti casi sfumano con i territori delle regioni contermini, facendo dell’Umbria una regione di “transizione” e di “contatto” (H. Desplanques, 1969).

Per poter cogliere i loro caratteri peculiari, gli aspetti più rappresentativi sia delle risorse fisiche che storico-culturali, possiamo osservarli da alcuni punti di vista significativi. Le vedute panoramiche proposte ci offrono una visione d’insieme dei fattori caratterizzanti e identitari, mentre con una visione più ravvicinata si sottolineano le emergenze e i processi salienti in atto.