TOSCANA

PAYS.DOC - Veduta di Firenze

PAYSMED - PAYS.DOC - Veduta di FirenzePaesaggio:
Veduta di Firenze

Luogo:
Piana fiorentina

Comune:
Firenze

Autore foto:
n.d.

Anno:
2004

Proprietà:
M. Pompignoli

Contesto di paesaggio:
Area Fiorentina
Alle differenze morfologiche di base della pianura alluvionale, dei rilievi collinari e dei contrafforti appenninici di Monte Morello, che connotano questo ambito di paesaggio corrispondono altrettante configurazioni paesistiche, distinte per mosaico forestale, agrario e per tipologia insediativa. Sono ancora ben riconoscibili le matrici, benchè in alcuni casi fortemente disturbate da un’intensa espansione urbana e infrastrutturale. Una matrice storica riconducibile all’epoca romana e etrusca, individuabile nella maglia della centurazione; un significativo sistema viario di campagna legato al sistema di ville, con parchi e giardini, contornati da campi di oliveti e vigneti, già consolidato in epoca rinascimentale nelle aree collinari; i rimboschimenti, già in epoca lorenese, di pino nero, cipresso e abete bianco sul Monte Morello e sui rilievi limitrofi, conseguenti ai disbosca-menti per la produzione di legname. La piana fiorentina, un tempo prevalentemente agricola, con seminativi vitati e arborati, e punteggiata da pievi, edifici rurali, oltre che da resti archeologici, è la parte che ha subito una maggiore trasformazione, quasi da cancellarne i segni originari. Ciò è avvenuto, conseguentemente alla costruzione di grandi infrastrutture lineari e di trasporto che hanno comportato l’espansione a macchia d’olio prima, e diffusa poi, dei centri urbani e l’inserimento progressivo di attività produttive e commerciali. La realizzazione di discariche e barriere acustiche in rilevati di terra derivanti dalla sistemazione di materiali di risulta degli scavi di infrastrutture di livello nazionale, sta modificando la morfologia del paesaggio e le relative condizioni visuali. Il paesaggio è complessivamente soggetto a una elevata pressione prevalentemente insediativa, ma anche a processi involutivi di colonizzazione vegetale della pianura.