TOSCANA

PAYS.DOC - Lo sperone di tufo di Pitigliano

PAYSMED - PAYS.DOC - Lo sperone di tufo di PitiglianoPaesaggio:
Lo sperone di tufo di Pitigliano

Luogo:
Pitigliano

Comune:
Pitigliano

Autore foto:
n.d.

Anno:
2004

Proprietà:
Regione Toscana

Contesto di paesaggio:
La Toscana dei tufi
L’ambito si estende a ridosso delle ultime propaggini collinari del monte Amiata e costituisce la parte più meridionale della Toscana, al confine con il Lazio. La morfologia è connotata in modo deciso dai piani tufacei con mosaico misto di boschi e seminativi e dalle improvvise gole incise nel tufo con balze e formazioni forestali rupestri. Le colture agrarie specializzate in particolare a vigneto sono concentrate sulle sommità dei basamenti tufacei. La tipologia insediativa ricorrente è connotata da caratteri fortemente storicizzati, nei quali è ancora leggibile il rapporto equilibrato e congruente tra morfologia del rilievo ed insediamento, benché non indenne da fenomeni di espansione insediativa localizzati in prevalenza ai margini del nucleo storico. Gli edifici dei centri antichi di Pitigliano e di Sorano costruiti con blocchi di tufo costituiscono un unicum con il basamento roccioso su cui sorgono. L’ambito è connotato da una eccezionale sedimentazione archeologica e oltre agli insediamenti sorti sulle rupi tufacee, hanno grande rilievo le tagliate etrusche, nelle quali il percorso assume caratteri paesaggistici assolutamente singolari per le pareti verticali ricavate nei banchi di tufo. Notevolissima anche la presenza di necropoli etrusche.